Printed From:

L’importanza dell’attività fisica

Fare sport in maniera continuativa fa bene alla salute, fisica e psicologica.
Se praticato con attenzione e moderazione e abbinato a uno stile di vita sano, è un vero e proprio toccasana, anche per il nostro benessere articolare. 

Il rapporto tra articolazioni e sport è infatti molto più stretto di quanto si possa immaginare.
Una pratica sportiva fatta con costanza e senza “carichi” eccessivi aiuta le nostre articolazioni.
Al contrario, sforzi troppo intensi e ripetuti possono creare traumi articolari e provocare fastidi anche cronici. È il caso ad esempio degli sport più dinamici e “da performance” come calcio, tennis o basket, che vanno scelti e praticati con attenzione.

Quindi sì allo sport, ma senza esagerare: è opportuno infatti che l’attività sportiva venga effettuata con le modalità e la frequenza che il fisico riesce a sostenere.
Nuoto, camminate a passo veloce, bicicletta e ginnastica dolce sono gli sport più indicati per il benessere articolare, specie con l’avanzare dell’età. Difficilmente provocano infiammazioni, aiutano il sistema cardiocircolatorio a lavorare bene e mantengono tonici i muscoli. Senza dimenticare i vantaggi sul peso-forma: praticare uno sport è uno dei metodi più efficaci e salutari per consumare calorie e perdere peso. 

L'importanza dello sport sulle articolazioni

Muoversi e fare sport è la strada giusta da percorrere. Ma perché il movimento fisico fa così bene alle articolazioni?

  • perché contribuisce a mantenere il peso forma e a combattere l’obesità.
    Infatti l'eccessivo carico sulle articolazioni, dovute al sovrappeso, potrebbe provocare nel tempo problemi e malesseri articolari
  • perché aiuta a sviluppare la muscolatura, facilitando la mobilità articolare
  • perché rallenta l’invecchiamento delle cartilagini e dei legamenti che compongono le articolazioni
  • perché favorisce l’agilità e l’elasticità motoria, agevolando quindi la mobilità articolare. 

 

Alcuni consigli per il benessere articolare

Fai riscaldamento prima della pratica sportiva e stretching al termine: serve a rilassare i muscoli e a rendere meno traumatica l'attività

Dopo i 50 anni o se soffri di disturbi articolari, scegli sport poco traumatici. Bene nuoto e bici, ok al nordic walking ma con moderazione. E attenzione alla corsa e allo sci da discesa!

Se pratichi sport in modo continuativo, può esserti di aiuto assumere integratori per articolazioni: preservano il benessere articolare e ti aiutano nella pratica sportiva.

Federazione Italiana Sport InvernaliGenoa Football ClubNuovo Brindisi Basket